Michelangelo Antonioni

#JeanneMoreau

Jeanne Moreau (Parigi, 23 gennaio 1928 – Parigi, 31 luglio 2017) è stata un’attrice, cantante e regista francese.

Interprete tanto incisiva quanto versatile, a vent’anni era già una delle più famose attrici francesi. Grazie soprattutto al riconoscimento del suo talento da parte di Louis Malle, fu celeberrima negli anni cinquanta.

Jeanne Moreau est une actrice, chanteuse et réalisatrice française, née le à Paris et morte dans la même ville le 1.

Elle a joué dans plus de 130 films — dont Ascenseur pour l’échafaud, Les Amants, Moderato cantabile, Jules et Jim, Eva, Le Journal d’une femme de chambre, Viva María!, La mariée était en noir, La Vieille qui marchait dans la mer… —, sous la direction de grands réalisateurs comme Luis Buñuel, Theo Angelopoulos, Wim Wenders, Rainer Werner Fassbinder, Michelangelo Antonioni, Joseph Losey, Orson Welles, François Truffaut, Louis Malle, André Téchiné, Bertrand Blier, etc.

Elle est la première femme élue à l’Académie des beaux-arts de l’Institut de France (en 2000 au fauteuil créé en 1998 dans la section Création artistique pour le cinéma et l’audiovisuel) et en 1992, elle obtient le César de la meilleure actrice pour La Vieille qui marchait dans la mer, suivi de deux César d’honneur en 1995 et en 2008.

En 1998, l’Académie américaine des arts et des sciences du cinéma lui décerne un Oscar d’honneur.

Jeanne Moreau (French pronunciation: ​[ʒan mɔʁo]; 23 January 1928 – 31 July 2017) was a French actress, singer, screenwriter and director. She won the Cannes Film Festival Award for Best Actress for Seven Days… Seven Nights (1960), the BAFTA Award for Best Foreign Actress for Viva Maria! (1965), and the César Award for Best Actress for The Old Lady Who Walked in the Sea (1992). She was also the recipient of several lifetime awards, including a BAFTA Fellowship in 1996.

Moreau made her theatrical debut in 1947, and established herself as one of the leading actresses of the Comédie-Française. She began playing small roles in films in 1949, with impressive performances in the Fernandel vehicle Meurtres? (Three Sinners, 1950) and alongside Jean Gabin as a showgirl/gangster’s moll in the film Touchez pas au grisbi (1954). She achieved prominence as the star of Elevator to the Gallows (1958), directed by Louis Malle, and Jules et Jim (1962), directed by François Truffaut. Most prolific during the 1960s, Moreau continued to appear in films into her 80s.

Jeanne Moreau (París, 23 de enero de 1928 – íd., 31 de julio de 2017)1 fue una actriz, guionista y directora francesa. Ganó el premio del Festival de Cannes a la mejor actriz por Moderato cantabile (1960), el premio BAFTA a la mejor actriz extranjera por Viva María! (1965), y el premio César a la mejor actriz por La Vieille qui marchait dans la mer (fr) (1992). También recibió varios premios de por vida, incluida un BAFTA Fellowship en 1996.

Moreau hizo su debut teatral en 1947, y se estableció como una de las principales actrices de la Comédie-Française. Ella comenzó a interpretar pequeños papeles en películas en 1949, con actuaciones importantes en el vehículo de Fernandel Meurtres? (fr) (1950) y junto a Jean Gabin en la película Touchez pas au grisbi (fr) (1954). Obtuvo prominencia como la estrella de Ascensor para el cadalso (1958), dirigida por Louis Malle, y Jules y Jim (1962), dirigida por François Truffaut. Más prolífica durante la década de 1960, Moreau siguió apareciendo en películas hasta sus 80 años.

Venezia 1961

 

Annunci

#MichelangeloAntonioni #JeanMoreau

Jeanne Moreau (Parigi, 23 gennaio 1928) è un’attrice, cantante e regista francese.

Interprete versatile ed incisiva, già intorno ai vent’anni era una delle più famose attrici francesi. Grazie soprattutto al riconoscimento del suo talento da parte di Louis Malle, è diventata una delle attrici di punta negli anni cinquanta.

Michelangelo Antonioni (Ferrara, 29 settembre 1912 – Roma, 30 luglio 2007) è stato un regista, sceneggiatore, montatore, scrittore e pittore italiano, considerato uno dei più grandi registi della storia del cinema.

Autore di riferimento del cinema moderno, fin dall’esordio nel 1950 con Cronaca di un amore, pellicola che “segna la fine del neorealismo e la nascita di una nuova stagione del cinema italiano”, Antonioni ha firmato alcune delle pagine più intense e profonde del cinema degli anni sessanta e settanta.

Jeanne Moreau ; born 23 January 1928) is a French actress, singer, screenwriter and director. She is the recipient of a César Award for Best Actress, a BAFTA Award for Best Foreign Actress and a Cannes Film Festival Best Actress Award for individual performances, and several lifetime awards.

Moreau made her theatrical debut in 1947, and established herself as one of the leading actresses of the Comédie-Française. She began playing small roles in films in 1949 and eventually achieved prominence as the star of Lift to the Scaffold (UK)/Elevator to the Gallows (USA) (1958), directed by Louis Malle and Jules et Jim (1962), directed by François Truffaut. Most prolific during the 1960s, Moreau continues to appear in films to the present day.

Michelangelo Antonioni, Cavaliere di Gran Croce OMRI (29 September 1912 – 30 July 2007), was an Italian film director, screenwriter, editor, and short story writer. Best known for his “trilogy on modernity and its discontents”—L’Avventura (1960), La Notte (1961), and L’Eclisse (1962)—Antonioni “redefined the concept of narrative cinema” and challenged traditional approaches to storytelling, realism, drama, and the world at large. He produced “enigmatic and intricate mood pieces” and rejected action in favor of contemplation, focusing on image and design over character and story. His films defined a “cinema of possibilities”.

La notte è un film del 1960, settimo lungometraggio diretto da Michelangelo Antonioni, Orso d’oro al Festival di Berlino, Nastro d’Argento e David di Donatello per la regia del miglior film.

jeanne moreau002 copia copia

#MonicaVitti

Monica Vitti, nome d’arte di Maria Luisa “Marisa” Ceciarelli (Roma, 3 novembre 1931), è un’attrice e doppiatrice italiana di teatro, cinema e televisione.

La sua voce roca l’ha resa celebre, come anche l’innata verve. Celebri le interpretazioni drammatiche come anche i suoi ruoli brillanti: è stata dai colleghi definita l’unica “mattatrice” della commedia all’italiana, in grado di tenere testa ai suoi colleghi Alberto Sordi, Ugo Tognazzi, Vittorio Gassman e Nino Manfredi. E oggi compie 83 anni.

Monica Vitti è una delle più famose attrici del cinema italiano. La sua caratteristica voce roca e l’innata verve l’hanno accompagnata per quasi quarant’anni di carriera cinematografica. Celebri le sue interpretazioni sia in ruoli drammatici, come nella “tetralogia dell’incomunicabilità” di Michelangelo Antonioni (L’avventura, La notte, L’eclisse e Deserto rosso), sia in ruoli brillanti come ne La ragazza con la pistola, Amore mio aiutami, Dramma della gelosia e Polvere di stelle: arrivando ad essere considerata l’unica “mattatrice” della commedia all’italiana, in grado di tenere testa ai suoi colleghi Alberto Sordi, Ugo Tognazzi, Vittorio Gassman e Nino Manfredi. [1]

Monica Vitti (born 3 November 1931) is an Italian actress best known for her starring roles in films directed by Michelangelo Antonioni during the early 1960s. After working with Antonioni, Vitti changed focus and began making comedies, working with director Mario Monicelli on many films. She has appeared opposite Marcello Mastroianni, Richard Harris, Terence Stamp, Michael Caine and Dirk Bogarde. Vitti won five David di Donatello Awards for best Actress, seven Italian Golden Globes for Best Actress, the Career Golden Globe, and the Venice Film Festival Career Golden Lion Award.

 

monica vitti

#MonicaVitti #Antonioni

vitti antonioni al mare 62

 

1962, Monica Vitti e Michelangelo Antonioni al mare

 

Vitti e Antonioni girano quattro film “L’avventura” del 1960, “La notte” del 1961, “L’eclisse” del 1961 e “Deserto Rosso” del 1964. La vita del regista e dell’allora giovane attrice è stata legata anche fuori dal set da una relazione sentimentale durata quattro anni circa.

#MichelangeloAntonioni #LuchinoVisconti

Michelangelo Antonioni (Ferrara, 29 settembre 1912 – Roma, 30 luglio 2007) è stato un regista, sceneggiatore, montatore, scrittore e pittore italiano, considerato uno dei più grandi registi della storia del cinema.

Autore di riferimento del cinema moderno, fin dall’esordio nel 1950 con Cronaca di un amore, pellicola che “segna la fine del neorealismo e la nascita di una nuova stagione del cinema italiano”, Antonioni ha firmato alcune delle pagine più intense e profondedel cinema degli anni sessanta e settanta.

Luchino Visconti di Modrone conte di Lonate Pozzolo (Milano, 2 novembre 1906 – Roma, 17 marzo 1976) è stato un regista e sceneggiatore italiano.

Per la sua attività di regista cinematografico e teatrale e per le sue sceneggiature, è considerato uno dei più importanti artisti e uomini di cultura del XX secolo. Assieme a Roberto Rossellini e Vittorio De Sica è ritenuto uno dei padri del Neorealismo italiano. Ha diretto numerosi film a carattere storico, dove l’estrema cura delle ambientazioni e le perfette ricostruzioni sceniche sono state ammirate e imitate da intere generazioni di registi.
IMG_20140301_0006
stampa originale 1961